Ampliamento - Immacolatine Argentario

Vai ai contenuti

Menu principale:

Documenti

            
PROGETTO  
LABORATORIO MOVIMENTO CREATIVO



Descrizione del progetto

Questo progetto nasce per offrire al bambino la possibilità di scoprire le potenzialità
espressive del corpo attraverso l’arte del movimento.
Il laboratorio ha l'obiettivo di favorire la creatività, dando la possibilità a chiunque di
esprimersi con movimenti che non seguono gli schemi rigidi e ripetitivi delle varie
tecniche di danza; movimenti che nascono dalla spontaneità e dalla sensibilità
individuale di ogni singolo bambino. Il Laboratorio di Movimento Creativo, per la sua
caratteristica di libertà, offre ai bambini l'opportunità di esprimere le proprie
emozioni mediante il movimento; favorisce una buona integrazione corpo/mente,
aumenta la consapevolezza della potenzialità espressiva del linguaggio del corpo,
migliora la comunicazione tra bambini con l'ambiente che li circonda.


Finalità

• Promuovere l’instaurarsi di relazioni caratterizzate da reciprocità e rispetto;
• Favorire le dinamiche relazionali tra bambini;
• Stimolare e promuovere dinamiche di gruppo;
• Maturare autonomia di movimento in un contesto relazionale diverso;
• Promuovere attività per sviluppare la consapevolezza corporea;
• Esplorare e costruire la realtà creativamente;
• Far si che tutte le diversità divengano una ricchezza condivisa;
• Favorire l’esplorazione e l’elaborazione del mondo emozionale;
• Sviluppare e consolidare competenze linguistiche e comunicative.


Destinatari del Laboratorio
Rivolto a tutti bambini della Scuola dell’infanzia 



Percorso operativo
Gli incontri si svilupperanno attraverso un percorso guidato, dove la creatività contro
gli stereotipi, sarà la linea guida del Laboratorio di Movimento Creativo.
Quando Talpino si sveglia... addio calma! Perché Talpino è un terremoto, corre su e giù
toccando ogni cosa, dimentica tutto, perde tutto, rompe tutto. Non sta fermo un
secondo. Gli dicono che è: irrequieto, iperattivo, nervoso, pesante, impulsivo... I
genitori sono preoccupati, gli insegnanti disperati. E per di più ora deve presentare un
progetto per la scuola.
Talpino terremoto, racconta di un cucciolo che ovunque si trovi non passa inosservato
perché non sta mai fermo, si distrae con tutto e fa un gran baccano. Che si trovi a
casa, a scuola, al parco, l’essere un “terremoto” è per lui una condizione costante. Lo
sanno bene la maestra, i compagni di classe che non lo vogliono come amico, lo evitano
e per lui trovano parole poco carine. Le definizioni sono talmente tante che nemmeno
Talpino sa più chi sia davvero. Sa soltanto che non riesce a controllare la sua
esuberanza: nella testa ha mille idee ma alla fine non riesce a realizzarne nessuna.
I genitori preoccupati ed esasperati cercano aiuto. Sarà grazie alla capacità di
accoglienza della Maga del Bosco, “insegnante creativa”, che Talpino riuscirà a
incanalare la sua energia in qualcosa di alternativo e soprattutto condivisibile.
Talpino ci accompagnerà in ogni incontro, che comprenderà una parte iniziale di
riscaldamento, fondamentale per la concentrazione e basilare per il rilassamento e la
percezione del proprio corpo, una parte centrale che si concentrerà di volta in volta
sull’approfondimento di tematiche e argomenti riguardanti l’esperienza dello spazio, la
fiducia e la fantasia ed una parte finale di saluto, per concludere l’esperienza ed
esprimere verbalmente il vissuto.
Il movimento creativo seguirà la metodologia di Dalcroze e Maria Fux, in cui gli stimoli
creativi, offerti dalla musica, dall’arte e dalla saranno alla base di ogni esperienza.
Verrà utilizzata la ritmica di Dalcroze, la quale consiste nel mettere in relazione i
movimenti naturali del corpo, il linguaggio musicale e le facoltà d’immaginazione e
riflessione, permettendo così di ampliare le capacità espressive. La musica, il silenzio
si alterneranno insieme ad altri elementi come il colore e le forme.


Obiettivi
• Favorire la scoperta dei movimenti naturali e spontanei;
• Stimolare l'esplorazione dello spazio attraverso il movimento corporeo;
• Favorire l'incontro con l'altro e l'integrazione con il gruppo;
• Sviluppare la capacità d'ascolto della musica;
• Favorire lo sviluppo dell'immaginazione e della creatività;
• Riconoscere e rispettare i propri tempi e quelli degli altri;
• Distinguere ed affinare le percezioni sensoriali;
• Acquisire fiducia nelle proprie capacità comunicative ed espressive;
• Esprimere piacere e curiosità nell’ascolto dei testi;
• Sperimentare diverse forme di espressione artistica come riproduzione delle
emozioni provate;
• Sperimentare prime forme di esplorazione della lingua scritta.


I materiali e strumenti
• Teli, stoffe, palloncini, piume, carta crespa, colori e tutto ciò che è
riconducibile a stimoli creativi;
• Testi narrativi;
• Giochi ritmici;
• Strumenti musicali;
• Cd musicali.


Il monitoraggio e le verifiche
I bambini saranno portati ad orientarsi nello spazio ed a elaborare i cambiamenti
corporei. Attraverso le immagini creative, utilizzate come elemento fondamentale
durante i vari incontri, i bambini saranno aiutati a mantenere un’attenzione adeguata e
costante.


Durata complessiva del laboratorio
Il progetto prevede un incontro settimanale, per sezione, della durata di circa un’ora,
da Gennaio 2019 a Maggio 2019.




PROGETTO LINGUA INGLESE


HAPPY DAYS WITH TEACHER GRACE

PREMESSA
In una realtà multiculturale come la nostra, l’apprendimento precoce di una lingua straniera, qual è l’inglese, è ormai fondamentale perché avvia il bambino alla conoscenza di altre culture, di altri popoli e al loro rispetto.
In particolare i bambini della scuola dell’infanzia di 5/6 anni che hanno già acquisito le principali strutture linguistiche, se opportunamente guidati, possono apprendere in modo efficace una seconda lingua purchè il contesto sia per loro motivante e l’apprendimento avvenga in modo ludico, senza forzature.


Nel progetto HAPPY DAYS WITH TEACHER GRACE sarà privilegiata la scoperta della sonorità della lingua riferita in particolare alla realtà dei bambini e del contesto in cui vivono, attraverso l’ausilio di un personaggio che farà da sfondo integratore: TEACHER GRACE, fornendo così strumenti per comprendere, comunicare e relazionarsi con gli altri.
Il progetto comprende un inserto con due fiabe: “Peter Pan” e “Alice in wonderland”, in lingua inglese con divertenti e stimolanti operatività

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
- Favorire la curiosità verso un’altra lingua
- Potenziare abilità di comunicazione gestuale
- LISTENING: ascoltare e saper riprodurre suoni e vocaboli
- UNDERSTANDING: comprendere il significato di vocaboli e brevi espressioni in contesti diversi
- Comprendere globalmente una storia
- Intuire il significato di parole tramite l’azione di drammatizzazione dell’insegnante e dei bambini
- Condividere l’esperienza con i compagni
- Memorizzare filastrocche e canzoni
- Interiorizzare i termini chiari di un racconto
- REMEMBER: ricordare per riprodurre il lessico relativo a saluti, numeri, colori, stagioni, animali, parti del corpo, cibi, abbigliamento.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE
- Comprendere messaggi di uso quotidiano
- Acquisire atteggiamenti di apertura verso culture diverse
- Sviluppare competenze di comunicazione e interazione
- Sviluppare la capacità di ascolto e di attenzione

STRATEGIE EDUCATIVE
- Canzoni, rime e filastrocche
- Drammatizzazioni e role play
- Ripetizioni a catena
- Giochi e rappresentazioni grafiche
DESTINATARI: I bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia
PERIODO: Da ottobre a maggio
TEMPI: ogni giovedì dalle 9.30 alle 10.30


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu