Progetto annuale - Scuola Infanzia Charitas

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur ad elit.
Morbi tincidunt libero ac ante accumsan.
Vai ai contenuti
PROGETTO EDUCATIVO – DIDATTICO – RELIGIOSO
 
a.s. 2018 - 2019
 
 
                                               
 



I FANTASTICI QUATTRO    
 
 
 
MOTIVAZIONE:

 
Le esperienze, in particolare se riferite all'osservazione della natura, sono una valida risposta alla curiosità del bambino che, nella quotidianità e nella ciclicità, può scoprire la realtà che lo circonda, anche attraverso le trasformazioni naturali che si susseguono nel corso dell'anno scolastico. E' in questo modo che l'osservazione e le esplorazioni delle stagioni diventano il tramite per leggere, interpretare, costruire la realtà, scoprire cose nuove e sviluppare un rapporto forte e consapevole con la natura. Gli elementi naturali (terra, acqua, aria, fuoco) fanno parte della nostra vita fin da quando rivolgiamo il primo sguardo al mondo; terra, acqua, aria, fuoco sono fonte di scoperta, occasione per manipolare, toccare, sentire......ed elementi fondamentali per stimolare l'immaginazione e l'espressione di sé. Attraverso i racconti del Vangelo, i bambini vengono accompagnati alla scoperta gioiosa del mondo, della natura e delle persone. Il mondo si presenta ai bambini come un tesoro da scoprire e rispettare.  
 
 
OBIETTIVI:          
 
    Avvicinarsi fin da piccoli alla natura, ai suoi ritmi, ai suoi tempi e caratteristiche;
 
    Conoscere le caratteristiche di terra, acqua, aria, fuoco:
 
    Favorire la conoscenza e il rispetto della natura attraverso l'esplorazione e la manipolazione.
 
    Formulare ipotesi relative ai fenomeni osservati e verificarle.
 
    Accompagnare il bambino a scoprire le meraviglie della natura come dono di Dio Creatore.  
 
 
PERSONE COINVOLTE: bambini, insegnanti, cuoche, personale ausiliario.  
 
TEMPI: Da settembre a giugno.  
 
SPAZI:   Aule, salone, giardino, laboratorio  
 
VERIFICA: Osservazioni sistematiche durante lo svolgimento delle attività, della partecipazione, dell’ascolto, della collaborazione con i compagni e degli elaborati grafico-pittorico.  
 

 
1° U.D.A.: ACCOGLIENZA…"BENVENUTI A SCUOLA"

 
L’inizio della scuola coincide con l’avvio di un nuovo percorso in un viaggio dove camminano insieme bambini, genitori e insegnanti. L’accoglienza è un momento privilegiato per stabilire nuove modalità di conoscenza e di collaborazione per tutti dove si intrecciano tante storie individuali: la storia dei bambini, la storia delle famiglie e delle insegnanti. L’ambiente scolastico risulterà stimolante e rassicurante, gioioso e giocoso, rispettoso dei bisogni di sicurezza e conoscenza dei genitori. L’accoglienza sarà uno scambio di profonda fiducia e dialogo affinché nella scuola il viaggio di ciascun bambino sia significativo.  
 
 
OBIETTIVI:
 
    Stare bene a scuola.
 
    Conoscersi reciprocamente.
 
    Scoprire, conoscere o riconoscere l'ambiente scuola.
 
    Riconoscere di far parte di un gruppo.
 
    Stabilire una relazione di fiducia con le figure di riferimento.
 
    Scoprire e conoscere la figura dell'angelo custode e di San Francesco.  
 
TEMPI E SPAZI; settembre e metà ottobre; spazi scolastici   

 
 
 
2° U. D.A.: AUTUNNO......"ALLA SCOPERTA DELL'AUTUNNO"

 
Partendo dall’osservazione diretta e dall’ascolto di racconti, i bambini scoprono le caratteristiche della stagione autunnale, fanno ipotesi e previsioni che verificheranno attraverso la sperimentazione. Sarà fonte di divertimento e di meraviglia osservare tutti i mutamenti della natura e scoprire i doni che la stagione autunnale ci riserva. Giocare con la terra dà piacere e soddisfazione, è un elemento da scavare, travasare, trasportare…da sperimentare insieme ai bambini toccandola, annusandola, soffermandosi sul colore e sulla consistenza.  Grazie al vissuto di ogni bambino si introducono i vari elementi che caratterizzano la Creazione, opera di Dio; stimolando il loro spirito di osservazione su tutto ciò che li circonda, li aiutiamo a capire che “il creato” è stato affidato all’uomo affinché se ne prenda cura e che l’uomo stesso ne fa parte. Come san Francesco, impariamo a rispettare tutto ciò che ci circonda, e a ringraziare il Dio Creatore.
 
 
OBIETTIVI:
 
    Conoscere ed esplorare le caratteristiche della terra.
 
    Esplorare e utilizzare con creatività gli elementi naturali (foglie, rametti, terra...).
 
    Catalogare, classificare e quantificare foglie e frutta.
 
    Riflettere, discutere e confrontarsi con gli adulti e con gli altri bambini.
 
    Memorizzare filastrocche, poesie e canti.
 
    Saper riprodurre con il corpo alcuni aspetti della stagionalità.
 
    Osservare il mondo circostante con meraviglia e curiosità, sviluppando il senso di ringraziamento per le cose create da Dio.  

 
TEMPI E SPAZI: metà ottobre, novembre; spazi scolastici   


 
3° U. D.A.: NATALE......"NATALE TRA LE STELLE"

 
Il Natale rappresenta il momento più atteso e significativo dell’anno, la festa che coinvolge adulti e bambini e li trascina in un’atmosfera elettrizzante di luci, suoni e colori. Questa ricorrenza diventa un’opportunità speciale per approfondire il significato culturale e religioso della festività e per valorizzare i sentimenti di AMICIZIA, SOLIDARIETA’ e PACE . Fervono i preparativi per far festa ed è importante trasmettere ai bambini il significato e lo spirito di questa festa che, ricordandoci la nascita di Gesù, ci parla d’amore, di generosità, di solidarietà. I preparativi del Natale portano alla gioia di incontrare Gesù, alla gioia di accoglierlo, alla speranza di camminare insieme a Lui e di portare al mondo la pace che Lui ci ha donato.  

 
OBIETTIVI:
 
    Comprendere il significato autentico e profondo del Natale;
 
    Ricostruire la storia della natività;
 
    Memorizzare poesie, filastrocche e canti.
 
 
TEMPI E SPAZI: dicembre, spazi scolastici ed extra-scolastici.
 
 
 
4° U. D.A.: INVERNO..."L'ALLEGRO INVERNO"

 
E’ il tempo del riposo, degli animali in letargo, …l’inverno porta con sé freddo e gelo, ma offre l’occasione per osservare il fenomeno della neve, far riflettere sulle sue trasformazioni, perché come si trasforma la natura, si trasformano anche molti elementi tra cui l’acqua. Scopriamo l’acqua, elemento vitale, dal punto di vista scientifico, percettivo, sensoriale, espressivo ed ecologico. Capiamo come influenza la nostra vita e quella dell’ambiente in cui viviamo e rivalutiamo il nostro rapporto quotidiano con questo prezioso elemento. Dopo il Natale, si introduce la vita al tempo di Gesù e i bambini la possono confrontare con alcuni aspetti della propria vita. Si parla anche di amicizia attraverso la presentazione dei dodici apostoli mettendo in evidenza come Gesù è disposto ad offrire la sua amicizia a tutti. Questo periodo porta con sé anche Carnevale, festa dell’allegria e del divertimento e i bambini possono dare libero sfogo alla fantasia e alla creatività creando addobbi, maschere e costumi.
 
Il momento del travestimento è particolarmente atteso, perché offre al bambino la possibilità di superare inibizioni e timidezze e lo rende libero di esprimere aspetti nascosti del suo carattere.  

 
OBIETTIVI:
 
    Conoscere e d esplorare le caratteristiche dell'acqua e le sue trasformazioni (stati liquido, solido e gassoso)
 
    Esplorare ed utilizzare con creatività l'elemento acqua;
 
    Conoscere e denominare la frutta invernale e i suoi benefici;
 
    Conoscere le maschere caratteristiche del carnevale;
 
     Costruire maschere divertenti;
 
    Addobbare la scuola con coriandoli e festoni.  

 
TEMPI E SPAZI: gennaio, febbraio; spazi scolastici   

 
 
5° U.D.A.: PRIMAVERA E PASQUA..."TICHE TACHE ...E' L'ORA DEL RISVEGLIO

 
La natura, dopo il lungo sonno si risveglia, e tutto questo appare agli occhi dei bambini come una magia importante per far loro comprendere che la rinascita fa parte del ciclo naturale delle stagioni. La Pasqua celebra il passaggio di Gesù dalla morte alla vita, è una festa di gioia, un inno alla vita strettamente collegata alla stagione primaverile. Questa gioia va condivisa con tutti perché accanto a noi c’è un Dio vivo, vero e risorto. Gesù risorge e con Lui la vita è data per sempre. L’aria è dappertutto e rappresenta l’elemento in cui ci muoviamo oltre ad essere possibilità di vita attraverso il respiro e per questo è importante essere consapevoli e capire l’importanza della qualità dell’aria. Essa non si vede e non si può afferrare, eppure esiste.  

 
OBIETTIVI:
 
    Scoprire il risveglio della natura e le sue trasformazioni.
 
    Riconoscere la festa della Pasqua, i simboli e il loro significato.
 
    Condividere la gioia dello stare insieme e cogliere che la Pasqua è festa, gioia, condivisione, perdono ... è PACE.
 
    Conoscere le caratteristiche dell'elemento aria, la sua importanza e il suo utilizzo.
 
    Scoprire le cose fatte di aria (bolle, schiume, palloncini, nuvole) e le cose che vivono  nell’aria, percepire il rumore dell’aria quando passa e la sensazione sulla nostra pelle.
 
    Esplorare ed utilizzare con creatività gli elementi tipici della primavera.  
 
 
TEMPI E SPAZI: marzo, aprile; spazi scolastici .    

 
 
 
 
6° U.D.A.: EMOZIONI E MESE DELLA MADONNA..."SCOPRIAMO LE EMOZIONI"

 
Maggio, mese delle rose e tradizionalmente dedicato alla Madonna…, si risveglia la natura e i fiori, bello e profumato come “Maria  il fiore più bello ,dopo Cristo, creato da Dio”….spieghiamo ai bambini l’importanza del Rosario, insegniamo la preghiera dell’Ave Maria, leggiamo racconti focalizzati su di lei, madre di Gesù e madre nostra.  
 
 
OBIETTIVI:
 
    Suscitare e valorizzare le emozioni nel contatto con la natura.
 
    Sviluppare l'immaginazione, la fantasia, la creatività.
 
    Scoprire e conoscere la figura di Maria come mamma di Gesù e madre di tutti noi.  
 
 
TEMPI E SPAZI: maggio; spazi scolastici ed extra-scolastici.  



 
7° U. D.A.: ESTATE..."IL FUOCO DELL'ESTATE"

 
E’ un momento carico di emozioni: la fine dell’anno scolastico è ormai vicina e si respira aria di vacanza… Scopriamo il fuoco, elemento molto attraente per le sue caratteristiche ma che può produrre pericoli, però con le dovute precauzioni è possibile farne esperienza e scoprire quanto il calore e la luce siano importanti per tutti noi.  
 
 
OBIETTIVI:
 
    Conoscere ed esplorare le caratteristiche del fuoco ed il suo utilizzo.
 
    Coordinarsi in giochi individuali e di gruppo nell'ambiente esterno.
 
    Collaborare in modo costruttivo e creativo in gruppo.  
 
 TEMPI E SPAZI: giugno; spazi scolastici ed extra-scolastici.


Torna ai contenuti